Lavora Con Noi

Consigli utili per trovare lavoro e nozioni di business management

Il mestiere del tipografo tra tradizione e innovazione

Gli autori scrivono i libri e raccontano storie da condividere con i lettori, ma il lavoro del tipografo li impreziosisce. Pare che l’arte della tipografia sia stata inventata dal popolo cinese, anche se è giunta a noi quando Gutemberg l’ha introdotta in Occidente. Il mestiere del tipografo è una pregiatissima arte nata dalla sapienza di uomini che scoprivano gli antichi testi come la Bibbia e li traducevano in lingua volgare, rendendo il contenuto accessibile a tutti. Ad essi si deve l’invenzione di ricette di inchiostri durevoli nel tempo, la selezione della carta, l’incisione dei caratteri di scrittura, la scelta del disegno e della rilegatura. Si tratta di un artigianato raffinato che a partire dagli anni ottanta, rinasce a vita nuova con l’uso dell’interfaccia grafica del computer Macintosh, abbandonando la manualità dei preziosi e sapienti cultori del mestiere, per rendere più dinamici i testi.

Abbiamo chiesto un parere sul mestiere del tipografo all’azienda Priulla, tipografia di Palermo, che vanta una tradizione di oltre 150 anni.

Antiche nozioni di tipografia

Prima di parlare di tipografia elettronica è necessario fare dei cenni a nozioni di tipografia tradizionale, in cui la scelta del carattere, il tono, lo stile e la forma erano fondamentali nel mestiere del tipografo. Il carattere è il segno grafico usato per rappresentare le lettere, le cifre e i grafemi. Lo stile del carattere rappresenta il gusto estetico, la forma riguarda la pendenza (tondo o corsivo), il tono può essere chiaro o nero con varianti d’intensità e la larghezza può essere stretta o ampia. Si definisce corpo la dimensione del carattere e si misura in senso orizzontale.

Differenze con la moderna tipografia professionale

Oggi il file da stampare viene inviato in tipografia e controllato da software avanzati per la verifica dell’impostazione, dei colori e della risoluzione del progetto. La tecnologia ha sicuramente avuto il vantaggio di aver velocizzato i processi di stampa e di aver reso possibile l’impiego di nuove tecniche su larga scala. Ma la tipografia rimane ancora oggi una professione d’altri tempi, dove la ricercatezza delle tecniche di stampa, la scelta dei materiali più idonei, sono frutto di un attento studio del progetto grafico. Il tutto finalizzato a ottenere dei risultati di stampa che siano eccellenti e che rispettino le esigenze di comunicazione del committente. È sbagliato pensare che la tecnologia abbia meccanizzato questo settore, contribuendo a risultati prodotti in serie. Al contrario, l’innovazione è una risorsa utile per creare progetti tipografici unici e personalizzati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *