Lavora Con Noi

Consigli utili per trovare lavoro e nozioni di business management

Aprire una gelateria in franchising: i migliori franchisor

Aprire una gelateria è un trend che ha preso piede negli ultimi anni. La formula del franchising, in particolare, permette di entrare in un settore, quello della ristorazione, altamente competitivo, eliminandone, al tempo stesso, i rischi.

Prima di aprire una gelateria in franchising è necessario informarsi su come funziona il sistema, quali sono i tipi di contratto più diffusi, i vantaggi e anche gli svantaggi. Infine sarà importante sapere quali sono i migliori franchisor per decidere a quali affiliarsi.

Il meccanismo delle gelaterie in franchising funziona con le stesse regole valide per i negozi di abbigliamento. È una formula imprenditoriale che dà sostegno al franchisee (colui che decide di sottoscrivere un contratto di franchising), tramite l’esperienza e le politiche decisionali e di marketing della casa madre.

I vantaggi sono molteplici, innanzitutto costi iniziali più bassi. Spesso infatti, in una gelateria in franchising gli arredi sono donati dalla casa madre, che oltretutto offre al franchisee la notorietà del proprio marchio, garantendo sin da subito vendite elevate.

In cambio di così tanti vantaggi, il franchisee dovrà sborsare una cifra di affiliazione, (tipicamente da poco meno di 10mila fino a 100mila euro), con la richiesta di condizioni specifiche, come ad esempio:

  • Effettuare una fidejussione bancaria
  • Ricevere la fornitura di materiali, macchinari ed arredi
  • Ricevere attività di formazione e supporto all’attività

Un buon franchisor è infatti colui che offre al suo franchisee una formazione specifica relativa al mestiere. A come servire al meglio i clienti, come preparare il gelato e gestirne le scorte.

Per questo, il primo consiglio che vi diamo, da sfruttare nella scelta del franchisor migliore, è di assaggiarne il prodotto. Prima di effettuare l’investimento, cercate di scoprire se piace, se è di qualità e se le vendite possano essere interessanti, magari anche visitando i negozi della catena.

I tipi di affiliazione possono essere diversi. In Italia sono infatti presenti 2 gelaterie in franchising:

  • La prima con la formula della gelateria tradizionale, dove lo staff dietro al bancone serve il cliente,
  • La seconda con la formula della gelateria self-service, dove il cliente si serve da sé il prodotto

Una gelateria in franchising può presentare un’ulteriore specificità:

  • Produrre il gelato in loco, nel laboratorio del retrobottega, con macchinari inviati dalla casa madre e gli ingredienti acquistati dai suoi fornitori
  • Vendere il gelato già pronto realizzato e inviato dalla casa madre

Tra i nomi più conosciuti del settore, per quanto riguarda il segmento delle gelaterie in franchising self-service, possiamo segnalare:

  • Titto. Prevede che sia il franchisee ad occuparsi della realizzazione del gelato.
  • MU Gelaterie. Prevede il laboratorio, anche con l’opzione gelateria tradizionale.

I migliori franchisor che offrono la formula della gelateria tradizionale sono invece:

Crema & Cioccolato, gelaterie e caffetterie con investimenti minimi. Non prevede l’autoproduzione del gelato.

Dario’s Gelati fa parte del gruppo caseario Osella. Il suo gelato si trova anche in alcuni punti vendita della GDO. Non prevede l’autoproduzione.

Gelatosità. Consente di aprire un franchisee sia con laboratorio che senza.

Vanilla Milano. Si tratta di gelaterie e cioccolaterie di medie dimensioni munite di laboratorio.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *