Lavora Con Noi

Consigli utili per trovare lavoro e nozioni di business management

Lavorare nel mondo dell’affiliate marketing

Internet e la nascita del l’e-commerce hanno offerto diverse opportunità di lavoro in più. Una di queste è l’affiliate marketing o marketing di affiliazione, ovvero la possibilità, tramite un partner esterno, di vendere i propri servizi/prodotti.

Lanciato nel 1996 da Amazon, è oggi uno dei modelli di marketing più antichi ed utilizzati. Grazie all’e-commerce è cresciuto negli anni, e ha fatto gola anche a compagnie del calibro di Apple, Macy’s e Target. Sì ma come funziona?

  1. Il consumatore arriva su un sito che si avvale dell’affiliate marketing
  2. Nel ricercare il prodotto/servizio viene ridirezionato al link del produttore (Merchant/Publisher) con lui l’azienda ha stretto l’accordo di affiliate marketing
  3. Il link è gestito direttamente dal Merchant/Publisher che potrà così controllare il traffico diretto al proprio sito
  4. Se l’acquirente fa l’acquisto, il Merchant/Publisher premia l’affiliato per i suoi sforzi

Non tutte le compagnie propongono un programma di affiliazione, ma l’affiliate marketing può essere utilizzato per le più svariate categorie di prodotto. Come primo passo, se sei una compagnia, potrebbe essere fondamentale creare un TOS, ovvero le tue Condizioni Generali di Servizio, che disciplinano, ad esempio, il modo in cui l’affiliato promuove il tuo brand/prodotto.

Se sei un’azienda o produttore, puoi fare affidamento a marketplace come Shareasale, CJ, e Clickbank, che permettono di ottenere gratis il proprio spazio. L’affiliate marketing non entra in conflitto con Google Adsense, e partecipare è gratuito. L’affiliate network è utile all’aspetto prettamente promozionale del brand/prodotto, in quanto mette a disposizione anche risorse per campagne (inserzioni).

Stesso discorso se sei un Publisher, ovvero colui che vende prodotti/servizi per conto di un’azienda produttrice, o che investe per aumentare traffico al (proprio) sito/blog/portale, scegliendo le campagne più adatte. Se sei invece una persona fisica che desidera lavorare nel mondo dell’affiliate marketing, ti basterà uno o più siti che offrono il programma.

Il più noto è Amazon, ma sul web sono presenti anche network come Tradedoubler, l’italiano AdPump, Viglinks e Skimlinks. Questi ultimi trasformano i normali link in affiliate link (utili se hai già un sito, un blog, un canale YouTube, una pagina social, e vuoi promozionare un prodotto per ricevere delle entrate).

Inizialmente, i guadagni per lavorare nel mondo dell’affiliate marketing, possono aggirarsi intorno ai 50 euro. Dopodiché, potranno diventare più regolari e raggiungere anche i 500-600 euro al mese. Tutto dipende dalle campagne attivate, ma, solitamente, le provvigioni vengono riconosciute sulla base dei click generati.

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *