Consigli per chi fa due lavori

Chi fa due lavori, spesso deve giostrarsi tra un gruppo di impegni da svolgere a casa, da remoto, e un mestiere vero e proprio che ha luogo in un ufficio o, molto più spesso e volentieri in un negozio, dov’è garantita una maggior flessibilità d’orario.

Questa formula, può aiutare gli studenti alle prime armi a costruirsi un futuro, in attesa che il lavoro dei propri sogni faccia capolino, è per gli adulti che abbiano deciso di avviare un’attività in proprio, e per le neo-mamme, che vogliano avere il tempo anche di occuparsi della casa e dei figli piccoli.

Barcamenarsi tra due lavori non è sempre semplice: le commesse si possono sovrapporre, il traffico potrebbe far tardare gli spostamenti; un consiglio potrebbe essere quello di scegliere impieghi tra loro geograficamente vicini così da evitare i contrattempi, oppure valutare al meglio tutte le opzioni richieste: ad esempio se nell’offerta è richiesto l’obbligo di mezzo proprio.

Un altro invece potrebbe essere quello di scegliere un mestiere che permetta di alimentare la propria attività di business appena aperta, come un lavoro stagionale, a chiamata oppure legato alla formula del part-time verticale, che lasciare libero il week-end o, viceversa, il resto della settimana.

Chi ad esempio stesse collaborando freelance da remoto, potrebbe essere interessato ad un mestiere che si colloca nella stessa area di competenza del proprio, cosicché l’esperienza in un’azienda strutturata possa fornire ulteriore forza alla propria, e che l’immagine di quel brand si rifletta in qualche modo anche sul proprio operato.

Spesso infatti non è l’aspetto economico, quello che fa propendere per la scelta di un lavoro, ma in alcuni casi può essere fondamentale. A seconda di quale sia il motivo per cui hai scelto di sobbarcarti un secondo lavoro, prestare attenzione al trattamento economico potrebbe essere il consiglio giusto per scegliere o tenerti stretto un certo impiego.

In alcuni casi poi, è l’ambiente in cui si lavora a essere determinante. L’accordo scaturito in un colloquio può fare miracoli sulla scelta del lavoro per cui optare; se sei una neo-mamma che desidera uscire e vedere facce nuove, se sei una ragazza frizzante, giovane, che ama circondarsi della sua stessa energia ed entusiasmo, se per te questi aspetti sono importanti dunque, ai fini di quello che è il tuo obiettivo di lavoro o personale, valuta l’intesa che hai instaurato o che d’istinto pensi di poter instaurare con capi e colleghi e scegli questo impiego.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *