Lavorare per negozi online

Lavorare per negozi online è un’opportunità che non presenta le stesse caratteristiche di un lavoro in un negozio fisico. Vediamo perché e come inviare la propria candidatura.

Dal momento che un e-shop presenta una superficie di vendita virtuale, la figura di assistente alla vendita si concentra nel Content Manager, colui che ha avuto l’incarico di realizzare i contenuti per il sito, e in particolare, le schede prodotto.

Un altro ruolo di spicco in campo vendite, è rappresentato da chi gestisce il servizio clienti. Un negozio virtuale necessita infatti di una forza lavoro che sia disponibile a risolvere i problemi o rispondere alle richieste di chi acquista.

Spesso, questi ruoli vengono attribuiti ai dipendenti dell’azienda che gestisce l’e-shop. Ma nel caso di alcuni negozi virtuali, la struttura di sostegno è rappresentata solo da una rete di collaboratori e fornitori, che operano, molto spesso, secondo la formula del telelavoro o presso un ufficio indipendente.

Ma lavorare per negozi online significa soprattutto occuparsi della parte tecnologica che caratterizza un sito internet. Per questo, ai gestori di negozio vengono richieste anche competenze quali la capacità di progettare una campagna vendite, oltre a gestire il magazzino e la contabilità.

Un’altra figura professionale importante è quella del Web Marketing Specialist, ovvero una persona deputata alla presentazione pubblicitaria dei prodotti tramite la realizzazione di inserzioni o banner. In questo caso, sono richieste competenze di marketing e conoscenze di grafica.

Spesso, questo ruolo si affianca o sostituisce il Social Media Marketing Manager, per cui è richiesta buona dimestichezza nella gestione dei principali social network, che vengono utilizzati non solo come territorio di vendita ma anche come mezzo per fornire assistenza e costruire una relazione di lungo periodo con i clienti.

Un negozio online può necessitare, in maniera fissa o temporanea anche di un Webmaster, ovvero di una persona competente in campo informatico, che sia in grado di costruire, modificare e risolvere i problemi tecnici.

Ma il web offre ormai una pletora di opportunità, anche a chi vuole iniziare un’attività indipendente. Una delle idee imprenditoriali più in voga attualmente è il dropshipping, un sistema che permette al venditore di pubblicizzare i prodotti online di un fornitore, senza possederli.

È a quest’ultimo compete infatti la gestione dello stock di magazzino, dell’imballaggio e dunque della spedizione degli ordini. In Italia, il sistema ha iniziato a prendere piede solo nel 2008 con Bazarissimo; esempi di successo di origine estera sono AliExpress ed Amazon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *