Lavorare nel mondo dei corrieri

Lavorare nel mondo dei corrieri significa assumere una posizione che può essere stimolante ma al tempo stesso anche particolarmente impegnativa e stressante. Oltretutto, quella del corriere espresso è anche una figura molto richiesta. Il primo requisito imprescindibile è avere la patente B, anche se, molto più frequentemente, verrà richiesta la C, necessaria a guidare un furgone di una cilindrata maggiore.

Insieme alla patente però, verrà richiesta anche la certificazione CQC Merci, ovvero quella che autorizza al trasporto professionale delle merci, diventata obbligatoria a partire dal 10 settembre 2009. Per poter guidare i mezzi pesanti, è necessario aver conseguito almeno il 21esimo anno d’età; a meno di richiedere la CQC trasporto cose con formazione ordinaria.

Per ottenere la CQC merci è però necessario seguire un corso probante di 280 ore. Sono presenti anche versioni accelerate da 140 ore, che includano 20 o 10 ore di esercitazioni pratiche alla guida. Al termine del corso, vi sarà un esame da superare, che consta di due prove: la seconda è propedeutica alla prima. Il che significa, oltretutto, che per mantenere la certificazione sarà necessario sostenere il corso di formazione ogni 5 anni.

Se si deciderà di sostenere il corso “accelerato”, si potrà avere accesso solo ad una CQC, soggetta a limitazioni, per un determinato periodo di tempo. I corsi vengono organizzati dalle scuole guida, dai consorzi delle scuole guida e dagli enti autorizzati.

Lavorare nel mondo dei corrieri significa avere il compito di trasportare e consegnare un certo numero di colli: da leggerissimi fino a molto pesanti. Quindi uno dei requisiti più richiesti è quello di avere una certa resistenza alla fatica ed allo stress. Inoltre, non guasta avere ottime capacità visive e uditive e buoni riflessi.

Non guasta nemmeno essere in grado di organizzare il proprio lavoro, a volte anche in autonomia, e quindi essere in grado di gestire al meglio tutte le risorse a disposizione (tempo e materiali).

Le prospettive di guadagno sono buone. Un corriere che lavori per una grande azienda multinazionale, che compia anche tratte all’estero, può arrivare ad avere uno stipendio di 1.500 euro netti al mese. Altrettanto importante è avere ottime capacità relazionali e comunicative, ed una certa predisposizione alla risoluzione dei problemi che possono eventualmente capitare durante un turno.

Se sei interessato a lavorare nel mondo dei corrieri, consulta i link che vedi qui sotto e invia il tuo CV:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *