Come trasformare la passione per i video giochi in un lavoro

Avrete sicuramente sentito parlare degli youtuber, una figura nata nel corso degli ultimi anni a seguito di quelle che sono le nuove richieste del mercato digitale. Gli youtuber sono persone che producono e video per poi pubblicarli sul proprio canale di Youtube. Nei video, che hanno una durata che solitamente va dai 5 ai 30 minuti, si tratta un determinato argomento. Tra i canali più diffusi ci sono anche quelli dedicati ai videogames che hanno permesso ad alcuni youtuber di trasformare la loro passione per i videogiochi in un lavoro.

La base per iniziare questo tipo di percorso e per provare a farsi largo in questo settore altamente competitivo è ovviamente la passione per i videogiochi. Ci vuole poi un minimo di esperienza a livello informatico, ma i ragazzi della nuova generazione digitale, che sono nati con un PC od un tablet tra le mani, hanno a loro disposizione tutti i mezzi e le conoscenze per realizzare e montare un filmato video. Per gli youtuber che operano nel settore dei videogames il discorso è anche più semplice, perché è sufficiente videoregistrare degli spezzoni delle proprie partite durante il gioco e poi montarli aggiungendo una voce (la propria) fuori campo.

Quindi, se siete degli appassionati i videogames, potete provarci anche voi. Mettetevi davanti alla tastiera gaming del vostro PC ed iniziate a giocare, registrate le vostre partite e cercate di mettere in evidenza dei passaggi cruciali durante lo svolgimento del gioco, svelate dei trucchi che nessuno conosce o semplicemente mettete in mostra i vostri record. A quel punto non vi resterà altro da fare che montare il vostro video con l’ausilio di un buon programma di screencast per poi caricarlo sul vostro canale Youtube.

Ma in che modo arrivano i guadagni? Dipende tutto dal seguito che avranno i vostri video e dal numero delle visualizzazioni che riuscirete a ottenerei. Un alto numero di visualizzazioni permettono di agli youtuber di monetizzare il proprio lavoro grazie agli introiti pubblicitari (su Youtube gli annunci pubblicitari compaiono prima e durante i video). Ma i gamers più seguiti riescono a guadagnare diversi soldi anche e soprattutto grazie alle partnership ed alle collaborazioni con le aziende che operano del settore dei videogames. In alcuni casi sono direttamente i produttori i videogames a pagare gli youtuber per pubblicare online una recensione dei propri videogiochi. Ma i guadagni maggiori arrivano grazie agli accordi commerciali stipulati con aziende che vendono accessori per il computer che magari chiedono di pubblicizzare nel corso dei video i loro prodotti, come ad esempio tastiere gaming, mouse, cuffie e monitor.

Siete pronti per prendere al volo questa fantastica occasione di guadagno?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *