guadagnare con internet

La recessione e la crisi economica sono ormai il principale argomento di discussione degli ultimi mesi.

 Sappiamo tutti di cosa si tratta perché ognuno di noi ha cercato un modo per guadagnare e risparmiare abbastanza per arrivare alla fatidica fine del mese, non sempre raggiungendo però i risultati sperati. Bisogna allora trovare un metodo alternativo per guadagnare e affrontare in maniera pratica questa situazione. Internet, la parola chiave del secolo.In molti cercano soluzioni sulla rete e perché non farlo anche per cambiare la nostra situazione lavorativa? Ovviamente, in un primo momento, crediamo che la rete ci possa offrire dei facili guadagni ma non è così.

Nel lavoro bisogna essere costanti, motivati e impegnarsi al massimo per ottenere dei buoni risultati. La rete non fa eccezione e bisogna seguire delle regole. Non è tutto oro quel che luccica! Grazie alla mia esperienza personale e alla guida presente sul sito “alverde.net” posso consigliarti 7 metodi che mi hanno aiutato a guadagnare online.

1. Google Adsense. Non poteva non essere il primo della lista trattandosi del principale metodo per fare pubblicità sul proprio sito. Si tratta di pubblicità che utilizzano immagini o testi contestualmente al contenuto del tuo sito. Il guadagno dipende dal numero di “click” che riuscirai ad ottenere e da nient’altro. Basterà che il visitatore clicchi sulla pubblicità presente sul tuo sito (non dovrai occuparti di tutte le azioni seguenti che il visitatore sceglierà di fare). Ovviamente stiamo parlando di un piccolo guadagno che potrebbe aumentare molto facilmente se ci metterai impegno e costanza. Non dimenticare che questa è sempre la chiave di un buon lavoro!

Vedi anche Google Adsense e Bidvertiser.

2. La pubblicità pay per impression è ancor più semplice e diretta. Il guadagno dipenderà esclusivamente dal numero di banner che l’inserzionista riuscirà a esporre nel tuo sito. Non avrai bisogno di nessun click per guadagnare. Certo, non stiamo parlando di forti guadagni (per ogni CPM, cioè per 1000 esposizioni, sarai pagato mediamente 5 €) ma nel caso tu abbia un sito molto visitato potrebbe diventare un buon affare!

Vedi anche: JuiceADV e targeting per posizionamento su Google Adsense.

3. Il pay per click, qualora si tratti di banner non contestuali all’argomento del tuo sito, non è un buon metodo di guadagno. I numerosi banner che appaiono all’apertura di un sito infastidiscono il possibile visitatore che difficilmente cliccherà per sapere di cosa si tratta.

Vedi anche: Simply, Heyos.com e CPX Interactive.

4. Il Drop Shipping consiste nel vendere un prodotto che non si possiede materialmente e che sarà spedito concretamente dal fornitore, definito “dropshipper”, al quale sarà girato l’ordine. Questo metodo ti permetterà di guadagnare senza dover pensare all’imballaggio, alla garanzia e alla spedizione (saranno tutti a carico del fornitore), ti dovrai occupare solo di trovare il miglior modo per pubblicizzare il prodotto che andrai a vendere.

Vedi anche: ebay.it e bizzarrissimo.com.

5. L’affiliazione non deve essere sottovalutata perché potrebbe portarti dei guadagni interessanti. Basta affiliarti a siti che offrono servizi o vendono prodotti e promuoverli. Riceverai una percentuale sui guadagni che questi siti otterranno grazie alla tua promozione. Ti consiglierei di affrettarti a trovare dei buoni siti da contattare!

Vedi anche: Tradedoubler, ClickPoint, Sprintrade, Publicidees, Zanox, Netfilia e Netaffiliation.

6. Creare e gestire un sito per poi rivenderlo. Ad oggi molte persone sviluppano un progetto online, lo fanno crescere grazie alla pubblicità e all’affiliazione, per poi poterlo vendere come “attività ben avviata”.

7. Offrire le proprie competenze professionali. Puoi offrire consulenze o corsi online su una materia specifica della quale sei un esperto. L’importante è sempre offrire un alto livello di professionalità!

Cosa ne pensi di questi metodi? Tu ne hai altri? Scrivimi e buon lavoro!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *