Bosch

Bosch è una multinazionale leader nel settore automotive e nella componentistica di elettroutensili ed elettrodomestici. Nasce nel 1886 con sede a Stoccarda e nel 2011 ha dichiarato un fatturato di oltre 50 miliardi di euro.

Nel 1901, Bosch diede l’avvio al suo primo stabilimento che produceva magneti per il settore automobilistico. Gli anni successivi sancirono l’espansione della linea produttiva, che arrivò a coprire anche il comparto dell’illuminazione dei veicoli, con i primi fari; a poco meno di 20 anni dalla sua nascita, Bosch cambia ragione sociale diventando società per azioni.
Nel 1926, nacquero i tergicristalli a marchio Bosch e le prime pompe a iniezione Diesel; 6 anni più tardi, con l’acquisizione di Junkers & Co., Bosch si lancerà nel comparto degli elettroutensili, producendo il suo primo trapano, prodotto-simbolo dell’azienda. Nello stesso anno, l’azienda tedesca inizierà a produrre le prime autoradio Blaupunkt.

Con gli anni Settanta, arriva anche la prima fase di espansione di Bosch: nel 1978 infatti, l’azienda lancia l’ABS; fino ad arrivare al 1986 con il controllo della tradizione (ADR). Importanti passi avanti furono fatti anche negli anni Novanta, grazie alla partnership con Fiat, e in particolare: con il Controllo elettronico della stabilità (ESP) nel ’95, e il Common rail, progetto ceduto dalla società del Lingotto a Bosch nel 1994. Negli anni Duemila, la “tecnologia per la vita” di Bosch è entrata anche nel comparto del riscaldamento e della climatizzazione, grazie all’acquisizione, nel 2003, della società Buderus.

In Italia, Bosch arriva già nel 1908, ma la prima vera espansione si ebbe solo con l’arrivo degli anni Settanta. Oggi, la Robert Bosch S.p.A. conta quasi 6.000 dipendenti, 18 aziende controllate, 17 stabilimenti produttivi e 3 centri di ricerca e sviluppo, concentrati soprattutto nel Nord d’Italia. Il Gruppo gestisce diversi marchi implicati nel settore dei trasporti, dell’energia, dell’informatica e dei beni di consumo: come AutoCrew, una rete di officine presente in Europa e in Sudafrica con più di 600 punti assistenza, o Dynacord, azienda leader nel settore audio. Bosch è inoltre il principale fornitore Fiat di componentistica.

Per lavorare in Bosch è necessario visitare la sezione ‘Lavora con noi’ del sito ufficiale; qui, sarà possibile consultare le posizioni aperte, sia in Italia che nel mondo. Ogni candidato ha diritto ad una propria area d’accesso personale dove potrà modificare e gestire il proprio profilo e leggere le storie di successo. Ma Bosch pensa anche ai neolaureati e agli studenti, non solo grazie al progetto Backstage@Bosch, ma anche attraverso la TEC, la scuola di formazione con sede a Milano e Bari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *