Lavora Con Noi

Consigli utili per trovare lavoro e nozioni di business management

Google Maps

Google Maps è un servizio web offerto da Google Inc., che permette di ricercare luoghi ma anche punti di interesse presenti nel mondo, attraverso una ricerca su una mappa cartografica interattiva. Maps è stato lanciato nel 2005 e oggi fornisce più di 7 opzioni differenti.

L’8 febbraio 2005, il colosso americano delle telecomunicazioni, Google Inc., comunica il lancio di Google Maps. Il servizio venne reso disponibile per i browser Internet Explorer e Mozilla Firefox, solo in un secondo momento per Safari ed Opera. Nel luglio dello stesso anno, fa la sua comparsa la rivoluzionaria opzione ‘Street View’, che consente tutt’oggi agli utenti di poter avere una visuale reale in remoto, della strada o del quartiere di interesse, grazie anche alle foto di negozi, ristoranti, uffici memorizzati sul server.

Di lì a poco, l’azienda di Menlo Park presenta il servizio al Giappone e lancia Google Moon, il sito web che permette di visionare le cartografie lunari. Tre anni più tardi, vennero aggiunte nuove mappe degli Stati Uniti, del Canada, del Giappone e dell’Irlanda; nello stesso periodo, il sito si completò con gli scatti aerei di Google Earth. Nel marzo del 2006, The Big G lancia Google Mars, con le mappe lunari del pianeta Marte, ed in giugno, viene presentata la versione Maps per le imprese; nello stesso periodo, in alcune città come Londra iniziarono ad apparire le fermate della metropolitana, mentre nel 2010 fu la volta dei percorsi per ciclisti.

Nel 2007, viene inaugurato Google Sky, il sistema che permette di individuare la mappatura spaziale dell’universo conosciuto, tramite le informazioni raccolte dal telescopio Hubble. Nella primavera del 2012 viene aggiunta l’opzione Google Places, quella che permette agli esercizi commerciali di essere identificati attraverso la ricerca cartografica online; un servizio gratuito che include anche le informazioni di contatto per i clienti. Poco tempo dopo, inizia la mappatura dei fiumi e dei canali, a cominciare da quelli britannici; con la fine dell’anno, il servizio diventa disponibile anche in formato app per dispositivi Android e iOS. Dal 2014, è possibile far riferimento a Google Transit per conoscere i percorsi dei mezzi pubblici, ma solo in alcune città e provincie d’Italia, nonché in Canada e Stati Uniti.

Per lavorare come escursionista del servizio Maps, effettua una ricerca nella pagina ‘Opportunità di lavoro in Google’, che ti si aprirà direttamente, cliccando sul link qui sopra. In alternativa potrai visitare il sito ufficiale, e conoscere per ogni ufficio tutte le posizioni aperte presenti nel mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *