Lavora Con Noi

Consigli utili per trovare lavoro e nozioni di business management

Xiaomi

Xiaomi è un’azienda cinese di prodotti di elettronica di consumo. È stata fondata nel 2010 a Pechino e da allora è già diventato il terzo produttore di smartphone al mondo.

Ad oggi, Xiaomi produce gadget tecnologici, tablet e dispositivi di domotica, ma fu solo nel settembre del 2011 che ricevette l’attenzione dei media, con il lancio del suo primo telefonino, lo Xiaomi Mi1. La società è nota soprattutto nell’ambiente informatico, per aver sviluppato la MIUI, una piattaforma che funge da supporto per decine dei suoi terminali, che vende per la maggior parte via web.

Il successo di Xiaomi è infatti dovuto principalmente a smartphone top di gamma offerti a prezzi convenientissimi, e a terminali con hardware di ultima generazione altrettanto low-cost, come il Mi5. Il loro terzo terminale è stato lanciato nel 2012, lo stesso anno in cui Xiaomi ha annunciato di aver venduto più di 300mila Mi2 e le cui prospettive future prevedevano lo stesso per quasi 2 milioni di smartphone.

Nello stesso evento, è stata presentata anche la MiTV, una Smart TV da 47” basata su sistema operativo Android, mentre l’anno dopo, è stata la volta di Xiaomi Mi Band, il braccialetto intelligente che conta i passi, tiene memoria del peso e della distanza percorsa con classificazione IP67, per essere portato sotto la doccia, e batteria da 41mah che dura fino a due mesi con una ricarica.

Il 25 gennaio 2015, Xiaomi Tech annuncia il lancio dei suoi primi phablet di fascia alta, il Mi Note ed il Mi Note Pro, e dopo pochi mesi, anche dello Xiaomi Mi 4i, lo smartphone con scocca in policarbonato e display Sharp Full HD da 5″. Con la fine dell’anno, arrivano sul mercato le due versioni potenziate dei tablet a marchio: il nuovo MiPad 2 e il Redmi Note 3; quest’ultimo è il primo device Xiaomi con sensore di impronte digitali. Il 10 maggio del 2016, la società ha presentato il nuovo phablet Mi Max, acquistabile anche sullo store italiano.

Il sito internet è infatti stato allestito in qualità di e-commerce per molti dei prodotti Xiaomi,  tra cui Mi Band, l’activity tracker lanciato nel 2014, ma anche MiPad, MiTV e cellulari. La multinazionale, è infatti approdata nel Belpaese solo recentemente, fornendo garanzia di 24 mesi e centri assistenza per controlli e riparazioni.

Per poter diventare uno degli oltre 3.000 dipendenti Xiaomi, è necessario monitorare la pagina Facebook ufficiale (in inglese). Nel 2014 sono state effettuate nuove assunzioni nell’area del Sud-Est Asiatico, proprio tramite un post sul social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *