Aeroporto di Pisa

L’Aeroporto di Pisa-San Giusto, noto anche come Galileo Galilei, è stato il primo scalo civile della Toscana ed è ad oggi quello più importante dell’intera regione. Le sue origini risalgono al 1911.

L’aeroporto venne infatti utilizzato, inizialmente, come base per il collaudo dei veicoli di natura militare. Sulla sua superficie vi era infatti anche una scuola per piloti. Durante tutti gli anni Trenta, fu sede stanziale del 46esimo Stormo; fu solo con gli anni Sessanta che vennero inaugurati i primi voli di tipo commerciale.

L’infrastruttura venne infatti pesantemente danneggiata dai bombardamenti del Secondo Conflitto, e quindi ricostruita nel corso degli anni Cinquanta. I primi voli commerciali utilizzarono le piste di decollo e atterraggio ad uso militare; fu con l’arrivo degli anni Settanta che iniziò a prendere forma l’Aeroporto di Pisa-San Giusto.

Sul finire degli anni Ottanta, con l’apertura dello scalo di Firenze-Peretola ai voli commerciali internazionali, l’Aeroporto di Pisa vede ridimensionarsi il suo traffico passeggeri turistico. Ma riprenderà il volo negli anni Novanta, con l’avvento delle compagnie aeree low cost, registrando un traffico passeggeri due volte superiore a quello dello scalo fiorentino.

Nel 2009, l’Aeroporto di Pisa tocca quota 4 milioni di passeggeri. Nel 2014 sono stati annunciati i lavori di ampliamento volti alla riqualificazione dei terminal passeggeri. Nel 2016, lo scalo segna un nuovo record: dalle sue piste sono passati circa 5 milioni di passeggeri.

Molte sono le compagnie aeree che operano sulla rotta pisana, e moltissime le destinazioni per i numerosi turisti. Oltre alle compagnie low cost come Ryanair, Norwegian Air Shuttle, Transavia, Volotea e Easyjet, dallo scalo passano anche Alitalia, Lufthansa, Scandinavian Airlines e Qatar Airways.

Le rotte italiane ed europee più trafficate sono: Palermo, Cagliari, Lamezia Terme, Londra, Parigi e Madrid. Ma dall’Aeroporto di Pisa è possibile raggiungere anche Puglia e Lazio, nonché il Belgio, l’Albania, la Germania, la Bulgaria e i Paesi Bassi. Presenta anche un traffico cargo, con destinazioni Milano Malpensa, Lipsia e Malta.

L’edificio e le sue intendenze sono ancora di proprietà dell’Aeronautica Militare ma vengono gestiti da Toscana Aeroporti S.p.A., società nata nel 2015 dalla fusione tra Aeroporto di Firenze S.p.A. e Società Aeroporto Toscano Galileo Galilei.

Pertanto, chiunque voglia lavorare per Aeroporto di Pisa, non deve far altro che cliccare sul link qui sopra. Verrà indirizzato alla pagina ‘Lavora con noi’ di Toscana Aeroporti, dove sono presenti le posizioni aperte, le opportunità di formazione e tirocinio, l’iter di selezione e l’apposito spazio per inviare la candidatura spontanea.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *