EAV

L’EAV ovvero l’Ente Autonomo Volturno, si occupa dei trasporti pubblici su rotaia nell’area campana. Nata nel 1904 a Napoli come ente per l’energia elettrica, oggi è una holding che accorpa tre aziende ferroviarie.

L’azienda nacque a seguito della legge n. 351 relativa al Risorgimento economico della città di Napoli. Infatti, inizialmente, ha il compito di produrre energia idroelettrica, tramite le sorgenti del fiume Volturno, per favorire la rinascita delle industrie cittadine.

Dal primo Dopoguerra EAV diversifica le sue attività, interessandosi al settore dei trasporti pubblici con la gestione dell’azienda autofilotranviaria di Napoli, (a cui facevano capo le tranvie di Capodimonte), l’acquisto della ferrovia Cumana, e la costruzione della ferrovia Circumflegrea (ex SEPSA).

Negli anni la funzione dell’ente, ora controllato dalla Regione Campania, ha assunto nuovi ruoli professionali, come quello di ente di gestione delle infrastrutture e di stazione appaltante per acquisti di beni e servizi. Nel 2001, EAV si trasforma in una holding, e nel 2012, accorpa in sé le tre aziende ferroviarie Circumvesuviana, SEPSA e MetroCampania NordEst.

La rete gestita dalla ex Circumvesuviana, occupa un bacino d’utenza piuttosto vasto: di quasi 26 milioni di passeggeri l’anno e una distribuzione capillare sul territorio che coinvolge ben 47 comuni tra Napoli e Sorrento.

Il network di pertinenza della ex SEPSA è di 47 km, e trasporta circa 13,5 milioni di passeggeri l’anno nel quadrante ovest della città (tramite Cumana e Circumflegrea).

Infine, c’è la rete gestita dall’ex MetroCampania NordEst, che include le linee ferroviarie per Benevento e Piedimonte Matese e, dal 2005, la Linea Napoli-Giugliano-Aversa del sistema metropolitano regionale campano.

Nel giugno del 2017, EAV ha messo a disposizione un bando di concorso per 350 posti di lavoro. Altri bandi verranno pubblicati a distanza, in un arco di tempo di qualche anno. Se sei interessato, clicca sul link qui sopra: ti indirizzerà alla pagina ‘Bandi di gara’ del sito aziendale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *